Recensioni

Il vento selvaggio che passa di Richard Yates

8 Gennaio 2022
richard yates - il vento selavggio che passa

Se siete alla ricerca di uno scrittore puro e autentico allora leggete Richard Yates. Le sue storie si insinuano dentro, la sua scrittura è disarmante.

Tra i massimi esponenti del realismo americano, Richard Yates è stato un grandissimo osservatore capace di analizzare i rapporti coniugali, i tormenti umani, la vita familiare. Quella quotidianità piena di convenzioni, di apparenze e soprattutto d’infelicità. Richard Yates ci ha regalato dei pezzi di letteratura che scalfiscono il cuore perché ha saputo dare consistenza e peso agli sguardi ed ai gesti altrimenti trascurati. Il linguaggio non verbale, la scelta delle parole in ogni dialogo e descrizione, tutto è rigorosamente ponderato e messo nel posto giusto. Per questo infatti fu anche definito artigiano della parola.

Il vento selvaggio che passa è stato scritto nel 1984 ed è stato pubblicato solo recentemente da minimum fax, casa editrice romana che ha il merito di aver portato in Italia un grande autore come Yates.
In questo romanzo ritroviamo i temi cari a Yates un po’ il fulcro di tutto il suo lavoro, ossia la famiglia, l’ingiustizia morale, le ambizioni tradite. Come in Revolutionary Road affronta il rapporto tra uomo e donna, le tensioni domestiche e l’infelicità.

L’ insoddisfazione come frutto di una vita che non decolla, piena di aspirazioni chi si infrangono e di ambizioni che non trovano riscontro il tutto all’interno di una società che non premia chi non scende a compromessi e non ammette la condizione di sincera infelicità.

Voglio dire grazie a Richard Yates per aver avuto il coraggio di scrivere inseguendo un ideale. È stato probabilmente un outsider, un incompreso, una persona rimasta ingiustamente sulla soglia. Come il protagonista di questa storia forse anche Richard voleva la sua bella dose di applausi, il giusto riconoscimento, ma gli sarebbe bastato? Quei demoni interiori costantemente in lotta con la scelta “giusta” da fare che si risolve il più delle volte con un comportamento autodistruttivo. In effetti i protagonisti, Michael e Lucy, si sabotano con la stessa ingenuità del bambino che tocca la fiamma per sentire se brucia ma sanno anche di valere più di quello che la vita gli sta offrendo.

Adoro questo autore e lo consiglio sempre e comunque 🤎🍂


Avete letto qualcosa di Richard Yates?


Titolo: Il vento selvaggio che passa

pp 508 – € 19,00

Autore: Richard Yates

Casa Editrice: Minimux Fax

Leave a comment